I buoni propositi? Un’altra volta

Questo sarà probabilmente un anno nel quale tireremo i remi in barca. Ormai il disco che suona è sempre quello, ogni giorno con un volume più alto, crisi di qua, crisi di la. Ed anche a casa nostra pare che sia arrivata a bussare alla porta.

Il primo effetto è stato quello di rivedere in modo importante le scelte di viaggio per questo 2012, quindi il progetto estivo a lungo corteggiato, è stato diligentemente riposto nel cassetto per tempi migliori e sostituito da una soluzione low-cost europea in via di studio che preveda solo l’uso di treno e bicicletta (Olanda in pole position).

Detto questo gli altri, e forse unici, momenti di svago che avremo sono rappresentati dai 2 ponti nei primi mesi dell’anno. Quello di San Geminiano e quello del 1 maggio. L’intermezzo pasquale è ancora tutto da sdoganare anche se l’idea è quella di far visita ai parenti in Romania.

Per il resto staremo un po’ alla finestra a vedere cosa succede nella speranza che l’autobus dei viaggi non tardi troppo a tornare.