NYC 2016

Si tornano a fare valigie importanti quest’anno. Di nuovo per aeroporti, lunghi voli tranoceanici, pranzi micro e overdose di film. Tutto questo per portarci dall’altra parte dell’Atlantico nella città delle città: New York City.

A distanza di 2 anni da quel grigio gennaio nel quale ho marcato il cartellino dei 40 anni, questa volta si va per marcare quello dei 70. Non nostro ovviamente ma quello di mia madre. Il sogno, ormai accantonato, di una vita si è materializzato più di un anno fa quando iniziammo a parlarne. Del resto era impossibile fare una sorpresa con un viaggio del genere e allora perchè non godersi insieme l’organizzazione?!

13581907_1639046039668212_4703876658020030381_o

2 mesi per decidere, 3 giorni per prenotare volo e albergo. Il resto… on the road, o quasi, come sempre. Se da una parte improvviseremo per noi lasciando che sia la fotografia a guidarci, dall’altra il programma prevede una serie di appuntamenti e luoghi che permettano di calarsi a grandi linee nell’universo newyorkese.

Manca poco più di un mese alla partenza e so già che finirà come sempre, nonostante la mia tendenza a programmare ed organizzare per bene le cose, ci ritroveremo la sera prima con il solito casino delle valigie ancora vuote da fare. Le solite cose che non si trovano mai all’ultimo secondo e l’immancabile dubbio una volta a bordo di aver dimenticato a casa qualcosa…

Speriamo solo che i gatti non si nascondano nelle valigie……….