Siamo pronti! Anzi no, forse sì dai

Sabato scorso (28 luglio) abbiamo fatto l’ultimo test chilometrico per valutare un po’ la gamba prima del tour olandese.

Nel complesso direi che non è andata male. Considerando la temperatura (circa 40 gradi) e la distanza percorsa (oltre 65km) ed il tempo impiegato (poco meno di 5 ore pausa compresa), il morale è sicuramente alto.

Gli aspetti invece un po’ più nebulosi sono rappresentanti innanzitutto dalla logistica. Infatti con 40 litri a testa pare quasi un’impresa titanica farci stare tutto.

A dire il vero se non fosse per tutto l’armamentario elettronico, grossi problemi non ci sarebbero, ma ahimè ci tocca caricare veramente tanta roba e ovviamente si parla solo dell’indispensabile.

Un posto lo troveremo…

Ma passiamo alle note dolenti che al momento sono rappresentate fondamentalmente dall’aspetto metereologico. Partendo dal presupposto che abbiamo dato per scontata qualche lavata, un conto è parlare di qualche scroscio ogni tanto, un conto invece è avere una settimana intera di pioggia ad intermittenza con temperature minime intorno ai 12 gradi e massime mai sopra i 23.

Non nascondo che la preoccupazione è tanta.

Tra le altre cose proprio ieri (29 luglio) c’è stata una mezza alluvione nella zona sudovest. In più, con le temperature prospettate, ovviamente il vestiario ne risente scontrandosi di conseguenza con lo spazio esiguo a disposizione.

Insomma direi che giovedì, giorno di valigia, anzi no di borsa, bisognerà far ricorso all’esperienza passata nel tetris per cercare di incastrare tutto.

L’itinerario definitivo (o quasi)

Dico quasi perchè in tutte le cose nelle quali non si programma più di tanto, rimane sempre un margine di errore o di manovra. Insomma magari qualche dettaglio potrà anche cambiare ma nel complesso l’impianto generale è fissato.

Al di là poi del mero itinerario la vera notizia è che non saremo soli in questo viaggio ma condivideremo le nostre avventure con Scott e Pamela, due accaniti ciclisti che fungeranno da apripista per noi ciclisti della domenica.

A questo punto non rimane che partire… ah no dimenticato i piccoli aspetti logistici della situazione…

Quando avremo tempo, e spero che succeda questa settimana, faremo il listone definitivo di quello che serve e quello che manca. Ho già paura….